Azimut, raccolta positiva a maggio per 432 mln

Il gruppo Azimut ha registrato nel mese di maggio una raccolta netta positiva per 432 milioni di euro. Così la raccolta netta da inizio anno è stata pari a 3,2 miliardi.

0
258

Il dato ha beneficiato del consolidamento di Sterling Planners, l’ultima società di consulenza finanziaria in Australia entrata a far parte di Az Nga. 39,3 mld il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato. Titolo in ripresa in borsa

 

Il gruppo Azimut  ha registrato nel mese di maggio una raccolta netta positiva per 432 milioni di euro. Così la raccolta netta da inizio anno è stata pari a 3,2 miliardi. Il dato sulla raccolta ha beneficiato del consolidamento di Sterling Planners, l’ultima società di consulenza finanziaria in Australia entrata a far parte di Az Nga.

Al netto del consolidamento delle masse da quest’ultima, Azimut  ha conseguito nel mese di maggio una raccolta netta positiva di circa 310 milioni. Inoltre il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si è attestato alla fine dello scorso mese a 39,3 miliardi, di cui 32,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

“Un risultato conseguito grazie anche alla capacità del gruppo di adattarsi velocemente al contesto per lo più sconosciuto dei tassi negativi che pone nuove sfide all’intera industria finanziaria”, ha commentato il presidente e ceo, Pietro Giuliani, aggiungendo che “sia lato gestione sia lato distribuzione siamo intervenuti prontamente assistendo i clienti nella corretta definizione dell’orizzonte temporale dei loro investimenti che deve allungarsi al perdurare dei tassi negativi”.

Dopo il dato sulla raccolta a Piazza Affari il titolo Azimut , reduce da quattro sedute consecutive al ribasso, recupera l’1,50% a 18,99 euro dopo un massimo intraday a 19,15 euro. Si ricorda la società ha ricevuto l’ultima autorizzazione della Banca d’Italia alla ristrutturazione del gruppo, concernente la trasformazione di Cgm Italia Sim in Sgr.

 

azimut

Il gruppo Azimut  ha registrato nel mese di maggio una raccolta netta positiva per 432 milioni di euro. Così la raccolta netta da inizio anno è stata pari a 3,2 miliardi. Il dato sulla raccolta ha beneficiato del consolidamento di Sterling Planners, l’ultima società di consulenza finanziaria in Australia entrata a far parte di Az Nga.

Al netto del consolidamento delle masse da quest’ultima, Azimut  ha conseguito nel mese di maggio una raccolta netta positiva di circa 310 milioni. Inoltre il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si è attestato alla fine dello scorso mese a 39,3 miliardi, di cui 32,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

“Un risultato conseguito grazie anche alla capacità del gruppo di adattarsi velocemente al contesto per lo più sconosciuto dei tassi negativi che pone nuove sfide all’intera industria finanziaria”, ha commentato il presidente e ceo, Pietro Giuliani, aggiungendo che “sia lato gestione sia lato distribuzione siamo intervenuti prontamente assistendo i clienti nella corretta definizione dell’orizzonte temporale dei loro investimenti che deve allungarsi al perdurare dei tassi negativi”.

Dopo il dato sulla raccolta a Piazza Affari il titolo Azimut , reduce da quattro sedute consecutive al ribasso, recupera l’1,50% a 18,99 euro dopo un massimo intraday a 19,15 euro. Si ricorda la società ha ricevuto l’ultima autorizzazione della Banca d’Italia alla ristrutturazione del gruppo, concernente la trasformazione di Cgm Italia Sim in Sgr.

Per gli analisti la liberazione di capitale derivante dalla ristrutturazione rappresenta un importante driver di creazione di valore per gli azionisti. Con una posizione di cassa positiva per oltre 300 milioni di euro, Azimut  ha ora la possibilità di riavviare piani di riacquisto di azioni proprie (buyback recentemente autorizzato dall’assemblea) e, presumibilmente tra settembre e ottobre, pagare il dividendo aggiuntivo di 1 euro per azione.

 

 

Commenta su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here