Ultimamente ho letto molti articoli circa la lampada Espirale disegnata da Guillelmo Cameron Mac Leon. Una lampada  realizza in legno (in verità è più corretto parlare di paralume) con un volume di ingombro minimo. Scopriamo qualcosa in più di questa lampada (anche se mi ricorda molto, forse troppo, un’altra lampada vista al Fuorisalone 2011 degli italiani Zo_Loft)

La lampada Espirale è ricavata da un foglio di MDF (medium density fiberboard) ed ha quindi un volume di ingombro pari alle dimensioni del foglio dal quale si ricava poi il paralume. Un sistema ottimo per ottimizzare gli spazi ed i trasporti.

Dal foglio di MDF possono essere estratti più paralumi, di diverse forme e dimensioni (il video spiega benissimo la dinamica). Una lampada interessante anche se, come vi accennavo, mi ricorda troppo la lampada del gruppo Zo_Loft vista al Fuorisalone 2011, unica differenza… il materiale.

Il gruppo Zo_Loft lo abbiamo conosciuto con progetti come i bicchieri Test&Drive e le particolari posate Din-Ink che ricorderete di sicuro. Un team giovane e molto creativo che già nel 2011 aveva proposto Twist, una lampada (anche in questo caso un paralume)  dalle linee semplici ispirata ai libri Pop-Up. La lavorazione, anche in questo caso, è ottimizzata al solo taglio laser e spazzolatura, riduce i processi di lavorazione e il tempo di lavorazione in macchina (solo 90 secondi). Il packaging compatto, oltre al risparmio di materiale, abbatte i costi di trasporto ed il conseguente consumo di carburante. Tutti gli oggetti sono personalizzabili con scritte ad incisione e loghi.

Nella gallery le immagini della lampada Twist del gruppo Zo_Loft. A voi le considerazioni….

Commenta su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here