Cosenza, ubriaco all’alt chiama l’avvocato ma anche lui è brillo

Arrivato sul posto dove il cliente era stato fermato dalla polizia, il legale ha iniziato a improvvisare un'arringa difensiva come se fosse in tribunale. Gli agenti, dopo i risultati dell'alcol test, hanno ritirato la patente a entrambi

0
141

Arrivato sul posto dove il cliente era stato fermato dalla polizia, il legale ha iniziato a improvvisare un’arringa difensiva come se fosse in tribunale. Gli agenti, dopo i risultati dell’alcol test, hanno ritirato la patente a entrambi

Fermato dalla polizia stradale, un uomo di Cosenza, positivo all’alcol test, ha pensato bene di chiamare il suo avvocato. Ma grande è stata la sorpresa degli agenti nel vedere il legale avere comportamenti strani. Insospettiti, hanno sottoposto a verifica anche l’avvocato. Risultato: pure lui era ubriaco. Da qui il fermo dell’auto e il ritiro della patente per entrambi gli uomini, legale e cliente.

Cosenza, ubriaco all'alt chiama l'avvocato ma anche lui è brillo

L’avvocato, infatti, era giunto un po’ brillo e aveva tentato, credendosi forse Cicerone, anche di declamare un’arringa come se fosse in tribunale. La difesa, evidentemente, non ha avuto successo. Magari anche l’avvocato avrà ora bisogno di un legale, possibilmente non ubriaco.

 

Commenta su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here