Autismo-infantile-sintomi

Sempre più il fenomeno dell’autismo si sta indagando e capendo nella sua reale incidenza.  Le risultanze statistiche negli USA stimano la presenza di disordini dello spettro autistico nello sviluppo in un bambino su 100/150 con una incidenza maggiore nel genere maschile (5 a 1) e nei gemelli omozigoti (quasi il 50%)
La diagnosi precoce è determinante ma non è possibile farla prima dei tre anni.
Ora una attività del CIMeC – Centro interdipartimentale Mente/Cervello di Rovereto (TN) che si concentra solo su bambini fratelli o sorelle di altri già diagnosticati come autistici, riesce ad individuare il disturbo già nei neonati.
Su richiesta della famiglia, un laboratorio mobile della rete “NIDA” per la diagnosi precoce dell’autismo dell’Istituto Superiore di Sanità  può effettuare la diagnosi letteralmente “leggendo negli occhi dei neonati i sintomi dell’autismo”

Trovate questo ed altro nell’intervista al prof. Giorgio Vallortigara  del CIMeC
andata in onda su Moebius del 4 giugno 2016 Radio 24 dal min 0:55 al min 9:15 e che trovate qui:
http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/moebius/trasmissione-giugno-2016-213633-gSLAXZZ9f

Commenta su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here