Solo la sua pagina Facebook raccoglie oltre 340mila fan mentre il suo sito fa visite per circa tre milioni di utenti. Lui è Salvatore Aranzulla, il divulgatore diconsigli sull’informatica più noto del web tant’è che il suo sito è uno dei trenta più visitati d’Italia. Famosissimo su Internet, chiunque si è imbattuto nei suoi post pratici su come aprire un blog, come usare alcuni programmi o in quale modo formattare un Mac, Aranzulla aveva anche una pagina su Wikipedia che però è stata cancellata. «Amici cari, vi dico solo che concorrenti di bassa lega e rosiconi stanno proponendo l’eliminazione della mia voce dalla piattaforma», scriveva a metà maggio sul suo profilo nel noto social network. Alla base del provvedimento una decisione del popolo di Wikipedia secondo il quale l’informatico non rispondere ai necessari criteri di enciclopedicità. La vicenda però risulta curiosa perché Aranzulla è autore di diversi testi di informatica – uno dei quali è diventato un bestseller del settore ed è stato allegato alla rivistaFocus -, ha lavorato con importanti editori dell’ambiente (come Conde Nast, il gruppo che pubblica Wired) ed ha alle spalle ben dodici anni di attività. Un dato che si scontra con una delle principali contestazioni che gli sono state rivolte, ovvero la temporaneità del fenomeno.

Ospite in diversi programmi televisivi di respiro nazionale sulle reti di La7 eRai2, ma anche di emittenti radiofoniche nazionali (Radio Uno e Radio Popolare), spesso partecipa a convegni come il festival della ComunicazioneConfartigianato Digitale e tiene lezioni da esterno nelle università della Bocconi di Milano, Pavia, Parma, Palermo. «Devo forse andare a Uomini e Donne per potere stare su Wikipedia?», domanda ironico su Facebook Aranzulla. Secondo il sito Motherboard, il cavillo sul quale avrebbero fatto leva alcuni utenti della piattaforma enciclopedica per premere alla cancellazione della pagina sul divulgatore, rientrerebbe nell’avere ignorato volontariamente le fonti fornite da Aranzulla per confermare la propria autorevolezza. Pubblicazioni che esistono ma che, dunque, non sono state tenute in considerazione. Nel frattempo buona parte del web si è schierata dalla parte del divulgatore che, in sole poche mosse, gli ha spiegato come trasformare un file word in un pdf. «Vorrei sapere perché è ancora bloccato. Credo che sia ormai un personaggio enciclopedico dato che è stato intervistato da La7 su Cognome&nome e da Radio Monte Carlo», chiede un utente all’interno di una discussione su Wikipedia. «Con tutta la buona volontà qualche passaggio televisivo non basta di certo», risponde un altro.

Lunga la discussione su Wikipedia. «Aranzulla è un caso unico in Italia, ha pubblicato più di un libro e anche sul un blog che è uno dei blog più visitati in Italia. Ancora minorenne guadagnava cifre da capogiro. Mi sa tanto che se continuate ad essere così rigidi a modo vostro, addio ai contributi volontari», precisa un altro visitatore della piattaforma enciclopedica online. La replica arriva poco dopo: «Lui non è ben visto dalla maggior parte dei professionisti che si occupano di informatica, quindi risulta difficile fornire una valutazione oggettiva del personaggio, che poi è quello di cui Wikipedia ha bisogno».

Commenta su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here