Da Canelli (in Piemonte) a Palermo passando per Procida: ecco le manifestazioni culturali più interessanti di questo weekend

Tra Canelli, in provincia di Asti, e Palermo, ci sono circa 850 chilometri di aria. A circa due terzi del percorso, poi, c’è Procida, incantevole isola campana.

Ecco, se nel prossimo weekend, ma già a partire da oggi, vi trovate nei pressi di una di queste località apporofittatene: in ognuna è stato organizzato un festival letterario di qualità eccellente.

Iniziamo dal basso. Nel capoluogo siciliano, presso il meraviglioso Orto botanico , apre oggi (fino a domenica 12 giugno) Una marina di libri, il festival dell’editoria indipendente promosso dal CCN Piazza Marina & Dintorni in collaborazione con le case editrici Navarra Sellerio. Tra le fronde dello splendido giardino interverranno ospiti di rilievo come (tra gli altri) Marco Malvadi, Michele Mari, Simonetta Agnello Hornby, Giuseppe Culicchia, Chiara Valerio e Bruno Arpaia . Tra gli incontri da segnarsi, quelli di venerdì 10 giugno dedicati alla poesia «forma letteraria antichissima»: «Sinfonie mediterranee» di Roberto Soldatini(alle 20, Palco); «Passo d’uomo» di Francesco De Gregori (alle 21, Palco); «Il Gattopardo» raccontato dalle cameriere (alle 22, Sala Ficus); «Le sorelle Macaluso. Liturgia familiare» di Emma Dante (alle 20, Sala Lanza).

A Procida Racconta – sei autori in cerca di personaggio (fino a domenica 12 giugno), per cinque gironi sei autori dovranno misurarsi con la stesura di un racconto che avrà come protagonista un personaggio procidiano. Gli scrittori ospiti di questa edizione, diretta da Chiara Gamberale, sono Errico Buonanno, Massimo Gramellini, Nicola Lagioia, Silvia Nucini(giornalista di Vanity Fair), Francesco Pacifico e Simona Sparaco. Ogni sera, orario aperitivo, è previsto un incontro: il 9 «Scrivo perché, scrivo come»; il 10 «Adesso… fate bei sogni»; mentro l’11, nella serata finale presso il giardino della chiesa di S. Margherita, verranno letti i racconti finali affiancati dai personaggi reali ai quali sono stati ispirati.

Infine, a Canelli, nell’Astigiano, nel cuore del 50° sito Unesco, lo scrittore e autore radiofonico Marco Drago presenterà il raffinato Classico, il festival della lingua italiana (fino al 12 giugno), che si propone di riflettere sul rapporto tra l’italiano e le lingue straniere assieme a traduttori, scrittroi, studiosi e musicisti. Classici della letteratura come Moby Dick e Il giovane Holden, ma non solo: anche teatro (sabato 11, alle 10.45 a Palazzo G.B. Giuliani, si parlerà dell ‘influenza dell’autore italiano Matteo Bandello su un gigante come Shakespeare),musica (sabato 11, alle 18.30 a Palazzo G.B. Giuliani, Frankie hi-nrg mc racconterà la nascita del rap in Italia) e anche serie tv(con l’incontro «L’italiano delle serie Tv vs. l’italiano dei libri», domenica 12 alle 17, con Daniele Petruccioli, Nadia Dho, Silvia Speranza e Valentina Colosimo, giornalista di Vanity Fair).

Commenta su Facebook

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here